Analisi dei competitors

Nella scelta delle parole chiave strategiche, il web ci viene incontro con una serie di tools, che permettono di individuare quale sono le keywords di ricerca che generano il maggior numero di visite mensili.

Associato al numero di visite occorre tenere in estrema considerazione il grado di competitività, bisognerà dunque effettuare il raffronto tra quante richieste mensili vengono effettuate per una determinata keywords e quanti siti, secondo Google, rispondono a quella stessa richiesta. Ed infine capire cosa hanno fatto di particolare questi siti per meritarsi l'attenzione di Mr Google.

keywords tool

 

Qualcuno di questi tools é gratuito (Google Adwords), qualcun altro é a pagamento (Sem Rush). Le keywords migliori, quantomeno dal punto teorico, sono quelle che a, parità di volume di ricerca, hanno il minor grado concorrenziale. Ma non solo.

Parallelamente alla scelta delle parole chiave, bisogna effettuare un'analisi dei competitors, in modo da selezionare quelle keyword con indice di efficienza maggiore, cercando di individuare quelle che hanno un tasso di conversione maggiore.

Essere in prima pagina per una keyword che non genera traffico o, peggio ancora, che non converte, non serve a nulla.

Analisi dei competitors finalizzati alla scelta delle migliori parole chiave

Per essere posizionati in prima pagina su Google dobbiamo cercare di effettuare un'analisi del mercato per ciascuna parola chiave/keyphrases.

Analizziamo l' immagine sottostante.

analisi serp competitors

Notiamo chiaramente che, ricercando la keyphrases "Vendita scarpe online", Google ci restituisce oltre 9 milioni di competitors. Da questo primo dato possiamo orientare la nostra scelta in merito a quale keyword/keywords optare. Come descritto in questa altra pagina, é preferibile partire da parole chiave meno competitive, solo successivamente potremo pensare di posizionarci per quelle parole chiave più concorrenziali, come ad esempio "Vendita scarpe online"

Ci sono diversi strumenti per avere idee o suggerimenti sulle parole chiave:

      • Google Adwords;
      • Google Instant;
      • Ricerche correlate nelle serp di Google;

Google Adwords

Se vogliamo cercare le query di ricerca utilizzate dagli utenti non possiamo fare a meno dello strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Adwords.

Adwords é in grado di fornirci informazioni, oltre che sulle parole chiave appartenenti ad un determinato gruppo, sul volume di richieste mensili associata ad una determinata keyword. Ci indica inoltre il grado di competitività delle medesime keywords, e se ci sono più o meno siti con gli stessi termini di ricerca.

analisi adwords competitors

Google Instant o suggeritore di parole chiave

E' uno strumento online che permette agli utenti di semplificare la ricerca. Inserendo l'inizio di una parola, Google ci proporrà una serie di keyword di ricerca, mediante il completamento automatico tramite un menù a discesa. Verranno visualizzate in ordine di importanza quelle query di ricerca che gli utenti ricercano maggiormente, anche se le parole chiave suggerite vengono influenzate da vari fattori, primo su tutti quello della localizzazione geografica e linguistica.

google instant

Trovando questi suggerimenti l'utente é maggiormente propenso a cliccare su queste query per affinare la sua ricerca, piuttosto che inserire manualmente una propria long tail keywords.

Elenco ricerche correlate nelle Serp

L'ultimo strumento che ci può tornare utile per scovare nuove parole chiave correlate al nostro settore é l'elenco che ci compare nelle serp di Google e che ci viene attenzionato da Google stesso. Sono keywords che, oltre ad avere una correlazione semantica, sono tra le più rilevanti ed utilizzate degli utenti.

keywords serp

Quest'ultimo strumento, così come Google Instant necessita tuttavia dei dati di adwords sui volumi medi mensili ricercati, diversamente ci troviamo di fronte dei tool non in grado di darci informazioni numeriche.